Finora ci avete visitato in 38044 (accessi unici) .

Storia

Saronno contava all'inizio del 1900 circa diecimila abitanti, e già da qualche anno aveva iniziato una lenta ma costante trasformazione da borgo agricolo a città industriale e commerciale.  Con l’avvento della linea ferroviaria delle Ferrovie Nord Milano si insediarono molte industrie che ben presto raggiunsero dimensioni ragguardevoli, mentre il fiorente mercato settimanale animava l’economia e la vita del paese.

In questo contesto nella primavera del 1910, e su pressione degli studenti del collegio arcivescovile cittadino, che già tiravano calci ad un pallone nel cortile della scuola, nacque il Saronno Football club, sotto la tutela del Circolo Sportivo Saronnese, che si occupava di tutte le discipline sportive della città.
 
Fondatore e primo presidente fu Gaetano Gianetti industriale della città e grande appassionato di calcio, a cui si deve, e lo si è scoperto solo qualche anno addietro, il gemellaggio tra FBC Saronno e Sheffield Wednesday, una fra le più importanti squadre di calcio Inglesi.
Le prime partite a carattere amichevole furono disputate contro le squadre delle città vicine come Busto Arsizio, Gallarate, Milano, Monza. La prima stagione "ufficiale", con il nome FBC Saronno, fu invece disputata a partire dal 1912/13 dove la squadra parte al campionato di 3.a categoria del comitato regionale lombardo.

In quegli anni si ricorda la partita amichevole disputata a Saronno il 15 aprile 1917 dal Saronno FBC contro l'F.C. Internazionale Milano; risultato 3 a 2 in favore dei biancocelesti.
Il Saronno FBC approdò nella massima categoria nella stagione 1919/20 e vi rimase per tre stagioni.
Nel 1921 ebbe anche l'onore di fornire un proprio giocatore, Attilio Marcora, alla nazionale italiana in occasione di una partita contro la nazionale Svizzera.
 
Gli avversari del Saronno in quel periodo si chiamavano Milan, Inter, Atalanta, Brescia, e, senza mai sfigurare disputò discrete stagioni in quella che oggi potremmo chiamare serie A.
Spesso si tolse anche belle soddisfazioni come in occasione della partita disputata il 26 dicembre 1920 a Milano al velodromo del Sempione (odierno Vigorelli) dove il Saronno si impose per tre reti a due all'U.S. Milanese.
 
Con la revisione dei campionati voluta della F.I.C.G il Saronno FBC si ritrovò a giocare per alcune stagioni in seconda e di terza divisione, ma solo nel 1928 vincendo il campionato approdò ancora in prima divisione, diventata però regionale.
Nella stagione 1931/32 si classificò al secondo posto partecipando allo spareggio di Pavia (vinto 3 a 2 contro il Lecco) per l’ammissione alle finali nazionali, per la promozione in serie B, ma in seguito rinunciò a partecipare alle finali.
 
Nel 1935 l’FBC Saronno non venne ammesso alla nuova serie C, rinunciando anche a disputare il campionato regionale per motivi finanziar. Per i tre anni successivi rimase inattivo, e venne cancellato dai ruoli federali FIGC.
 
Durante il periodo della seconda guerra mondiale alcune compagini con il nome Giovani Calciatori Saronnesi e in seguito Società Calcistica Saronno (utilizzando ex giocatori dell’FBC Saronno) partecipano a tornei e a campionati di carattere regionale.
 
Nel 1945, al termine della seconda guerra mondiale, la squadra biancoceleste venne riaffiliata alla FIGC con la vecchia denominazione FBC Saronno e ammessa alla serie C zona alta Italia ) . Nelle stagioni 1950, 1951 e 1952 partecipa alla serie C Nazionale, in seguito retrocede e partecipa alla serie D fino alla stagione 1959/1960 dove ritorna in serie C nazionale. Sono gli anni migliori sotto la presidenza Beretta si sfiora addirittura la serie B arrivando al terzo posto nella stagione 1960/1961, l’anno seguente il Saronno vince lo spareggio salvezza contro la Pro Vercelli.
 
Il Saronno abbandona la serie C al termine della stagione 1963/64, la ritroverà solo nel 1990 e sarà la serie C2 grazie alla squadra che ancora oggi viene ricordata come “piccola Olanda”, allenatore il saronnese Antonio Sala.
 
L’esperienza fra i professionisti durerà una sola stagione, ma sarà solo il preludio al periodo d’oro che a metà degli anni novanta sotto la presidenza di Enrico Preziosi, porteranno il Saronno a sfiorare la promozione in serie B.
 
Ci vollero però due stagioni in interregionale, concluse al secondo posto, alle spalle di Legnano e Varese, e un ripescaggio, per portare il Saronno di nuovo tra i professionisti. Il primo anno in C2 culmina con la vittoria nei play off di Palazzolo contro il Lumezzane (3 -2) che danno ai ragazzi guidati da Beppe Savoldi la serie C1.
L’anno successivo, Eugenio Bersellini porta il Saronno alla salvezza, mentre la stagione 1996/97 con Mario Beretta sulla panchina, l’FBC Saronno sfiora la serie B, sconfitto ai play off dal Carpi (1-0 , 0 -3 ). Questa partita segna anche l’abbandono di Enrico Preziosi nel ruolo di presidente del Saronno
 
Inizia un lento ma inesorabile declino. Un anno in C1 e salvezza all’ultima giornata a Cesena, l’anno successivo arriva una retrocessione dopo i play out persi con il Siena; nel campionato 1999/2000 si classifica ottavo nel campionato di serie C2, ma in estate in seguito al fallimento il Saronno viene radiato dai ruolini federali.
 
Dopo vari tentativi sfortunati di rinascita prima con il nome AC Saronno che parte dalla terza categoria, ma si dissolve subito, e poi con il Real Cesate Saronno che porta il titolo di l’Eccellenza, una promozione in serie D, ma anche l’abbandono e il ritorno a Cesate del Presidente Carlo Restelli, arriva il momento di fare ripartire di nuovo i colori biancocelesti.
 
Siamo ai giorni nostri, stagione 2003/2004. Ci pensa un gruppo di appassionati saronnesi guidati da Giancarlo Ferrario e in seguito da Vito Tramacere che, acquisendo i diritti sportivi del Manera Calcio, riporta il calcio al Colombo Gianetti (lo stadio di Saronno), con il nome Nuovo FBC Saronno.
Dopo una prima stagione di studio in Promozione, l’anno successivo arriva la vittoria in campionato con oltre 10 punti di vantaggio sulla seconda.
Dalla stagione 2005/2006 con la nuova denominazione A.S. FBC Saronno 1910, la squadra biancoceleste partecipa al campionato di Eccellenza regionale, e per tre stagioni (2005/2006, 2006/2007, 2007/2008) arriva a classificarsi per i play-off promozione, senza però riuscire ad approdare alla serie D. La stagione 2008/2009 la squadra non riesce a raggiungere i play-off e si deve rassegnare ad una stagione senza grandi soddisfazioni. L’anno buono è il 2009/2010, la squadra affidata nelle sapienti mani di mister Bertani, e come presidente Giampiero Colombelli, riesce nell’impresa di vincere il campionato con due turni di anticipo e sembra il momento per l’FBC Saronno di raccogliere i frutti e tornare a giocare in serie D. Purtroppo in estate arriva l’inaspettata quanto deludente decisione del vertice societario di lasciare il titolo sportivo a favore di una altra città e un'altra squadra, lasciando quindi Saronno senza squadra di calcio.
 
Ci vogliono ben cinque anni, e alcuni tentativi andati a vuoto, per vedere rinascere il Saronno. Nell’estate del 2015 su iniziativa partita dal gruppo dirigente di un'altra squadra saronnese, l’ASD Matteotti che rileva i diritti sportivi della società Solbiasommese calcio , e assumendo la denominazione Associazione Sportiva Dilettantistica Foot-Ball Club Saronno 1910 (comunemente nota come F.B.C. Saronno o più semplicemente Saronno) ritorna a disputare il campionato di Eccellenza Lombarda, raggiungendo il decimo posto nella “prima” stagione 2015/2016
Dalla rifondazione la società è nelle mani di Antonio Pilato, ventitreesimo e attuale presidente della storia dell’FBC Saronno
 
Per finire sveliamo il curioso legame che lega lo Sheffield Wednesday con FBC Saronno 1910. Le prime maglie dell'FBC Saronno, indossate nel 1910 dai “nostri” ragazzi, arrivarono direttamente dall’Inghilterra acquistate direttamente sul posto dal primo presidente dell’FBC, cavaliere Gaetano Gianetti, commerciante di acciai, spesso in viaggio tra Saronno e Sheffield (soprannominata appunto la città dell’acciaio).  
 
 Si ringrazia per il gentile contributo Luigi De Micheli

 

I nostri sponsor

Twitter FBC

FBC Saronno 1910FBC Saronno 1910

Eccellenza: fondamentale vittoria sul Sancolombano per 1-0, gol di Fall. Salvezza diretta comunque da conquistare nell'ultima giornata

23/04/2017 07:55
FBC Saronno 1910FBC Saronno 1910

Eccellenza, importante vittoria sulla Union Villa Cassano per 3-0. A 2 giornate dalla fine ancora aperta la lotta per la salvezza diretta

17/04/2017 07:27
FBC Saronno 1910FBC Saronno 1910

Prima squadra sconfitta nell'anticipo della 31a giornata dal Brera per 2-1. A 3 giornate dalla fine, FBC in zona playout.

07/04/2017 08:33

Meteo

A.S.D FBC Saronno 1910

Sito generato con sistema PowerSport